Riflessioni di Paolo Paqualini (2010)

Mi trovo a Trieste e sono emozionato perché tra un po’, inizio un percorso di meditazione che mi porterà in contatto con Loro, un percorso già iniziato da altre 5 persone. Non so come si chiama tale Civiltà, non ho chiesto ma sento di appartenere a Loro come fratello minore della nostra civiltà in contatto con la Loro. Siamo tutti agli inizi per gradi, ma alla fine saremmo maturi per entrare a far parte della Loro Federazione che sono un insieme di molte civiltà che lavorano tra loro anche sul pianeta terra, per dare un aiuto al cambiamento in atto.

In una delle mie prime meditazioni con il gruppo , Loro ci hanno detto che noi, siamo protetti dalla Luce Blu: che cosa può essere? Quale significato si può dare a queste parole?. Cerchiamo di spiegare: ogni essere emana una certa luce, che equivale alla sua maturazione, evoluzione, cammino di vita: chi emana Luce Verde chi Rossa, chi Gialla, ecc… Se uno vuole innalzarsi, maturare, cambiare dimensione, aprirsi dentro di sé deve aspirare al cambiamento ed iniziare un percorso. Il suo cuore quindi inizia a cambiare ed emana impulsi diversi, il suo stato d’animo diviene docile all’equilibrio del cosmo. Le energie che regolano l’universo regolano pure ogni cosa materiale ed immateriale anche noi stessi. Coloro che aspirano alle stelle, hanno la possibilità di ricevere la Luce Blu quindi si parla di Alta Frequenza: tale frequenza non può abbassarsi ad altre frequenze inferiori e le frequenze inferiori non possono lavorare bene con le frequenze superiori per cui cè un divario tra le persone che lavorano e sono sintonizzate in frequenze diverse. Ci sono quindi della barriere tra chi si trova tra frequenze diverse a livelli diversi, perché i cuori i corpi umani hanno le cellule aperte verso l’altro o chiuse verso il basso, i livelli più bassi, i colori rosso, arancione, giallo in sintesi. Maggiore è il desiderio di cambiare, di maturare, di innalzarsi, maggiori sono le possibilità che noi entriamo in contatto con Loro, che sono ad uno stadio di purezza indefinibile e che permette di mutare la forma, essere multi dimensionali,viaggiare oltre il nostro tempo e spazio, usare le porte dimensionali, essere paragonati a Dei nell’antichità e Grandi Maestri di Luce ora, ma non spiriti: esseri che possiamo incontrare nel nostro cammino di vita e che piano ci aiuteranno a maturare  e crescere dentro e fuori di noi e tutta questa preparazione servirà a tutto il gruppo a gettare le basi per un incontro con Loro e per mutare il corso degli eventi futuri, aiutare la terra perché sta soffrendo molto a causa del comportamento dell’uomo, aprire nuove porte perché il futuro possa manifestarsi.

Noi quindi siamo protetti dalla Luce Blu perché operiamo già in parte con tale colore ,frequenza ,energia, anche se all’inizio del cammino cè tanta confusione, tanta tristezza per chi rimane indietro, per chi ci deride, per chi ci discredita, per chi non decide di cambiare, per chi non vuole cambiare perché poteva ancora venire con noi ma non l’ha fatto: quanta delusione….Ma noi abbiamo capito che tutto ciò riguarda il futuro perché ogni giorni si aggiunge un mattone, al nostro futuro che è già oggi…Penso che sta per venire immessa nella nostra dimensione – spazio temporale -, una immensa energia che può essere chiamata Punto Zero. Questa energia è al di là di certe (porte temporali) che sono ancora chiuse.

Penso che alcune persone del gruppo siano in grado ora di aprire queste porte, guidate e seguite nelle procedure di apertura da loro, tramite Ariella che è la nostra guida terrena, i nostri fratelli maggiori che ci concedono la Loro amicizia ed il loro amore, per la realizzazione del cambio dimensionale del nostro pianeta.

Forse ci sono altri luoghi nel mondo che stanno facendo il nostro stesso percorso o magari noi siamo i primi a fare questo ed altri ci seguiranno oppure questo è un posto particolare perché questo succeda…Spero che presto posso conoscere la giusta risposta a queste domande così poi potrò essere più preparato in questo percorso iniziato da poco.

Home